Banner Top
Banner Top

La Bcc fa sognare Vasto

Vola la Bcc Vasto. Vola e fa sognare tutti, dalla dirigenza all’ultimo dei tifosi anche se adesso è francamente difficile capire dove potrà arrivare. “Possiamo battere chiunque – ha tagliato corto il vice presidente Fabio Salvatorelli – perché abbiamo un collettivo di primissimo piano e delle individualità di tutto rispetto. La vittoria del campionato? So che il nostro allenatore, a giusta ragione, preferisce lavorare ancora a fari spenti e fa anche bene. Noi, però, siamo convinti che i ragazzi possano bissare l’impresa della passata stagione, riportando la città di Vasto nel basket che conta.”
Certo è che la squadra di Sandro Di Salvatore ha disputato un girone di andata straordinario sotto tutti i punti di vista. E non è un caso che lo ha chiuso in testa alla classifica con 20 punti, in compagnia del fortissimo Molfetta che resta favorito per la vittoria finale.
“Siamo soddisfatti per come stanno andando le cose – ha sottolineato il Presidente Giancarlo Spadaccini – perchè, credete, non era facile dopo la vittoria dello scorso anno che ci ha consentito di tornare nella divisione nazionale di serie C. Abbiamo puntellato l’organico con dei giocatori di qualità. Il resto lo dobbiamo al nostro coach: Sandro Di Salvatore ha sposato la causa: da quando è arrivato a Vasto, lo scorso anno, a stagione in corso, abbiamo cambiato marcia vincendo su ogni campo e contro ogni avversario”.
La forza della squadra? Detto del coach, il gruppo: affiatato, motivato, competitivo. Di Pierro, Sergio e Di Lembo sono di categoria. Marinaro e Di Tizio stanno andando oltre le previsioni al pari di Ierbs anche se la ciliegina sulla torta è rappresentata dall’ingaggio di Matteo Marinelli, un giocatore di categoria superiore che potrebbe fare la differenza in questo finale di stagione. Insomma, dopo la marcia trionfale dello scorso anno la Bcc Vasto sta continuando a vincere anche quest’anno. Certo, vincere in prima battuta il campionato sembra quasi impossibile (ci sono formazioni più attrezzate) ma è chiaro che il test in programma sabato sera a Taranto sarà estremamente significativo: se Di Pierro e compagni dovessero passare anche in Puglia ogni traguardo può diventare possibile. In caso contrario si lotterà per un piazzamento utile in vista dei play off che lascerebbero una porta aperta per il salto nella Divisione Nazionale B dove attualmente militano Pescara e Roseto.
“È chiaro che non ci tireremo indietro – ha tagliato corto Sandro Di Salvatore – perché dopo aver vinto dieci partite su tredici non possiamo più nasconderci, anche se il girone resta durissimo. Il nostro segreto? Innanzitutto la scommessa vinta con l’utilizzo a tempo pieno di Di Tizio, Marinaro e Jerbs. La società ha sempre creduto in loro e devo dire che ha avuto ragione. E poi un entusiasmo ed una voglia di lavorare che stanno facendo la differenza. Obiettivi? Pensare ad una partita alla volta e, quindi, alla gara di sabato a Taranto: loro sono molto forti ma noi giocheremo per vincere”.
Ma il fiore all’occhiello della Bcc Vasto sono anche i ragazzi: se ne contano oltre 200 e partecipano a tutti i campionati giovanili. Sono loro il futuro. Come azzeccata è stata la scelta di prendere in gestione il PalaBcc di Via Conti Ricci, la casa della pallacanestro. È chiaro che le ultime vittorie stanno consentendo alla società capitanata dal Presidente Giancarlo Spadaccini di riappropriarsi di quel ruolo che da sempre le si addice, un ruolo da protagonista. Una società che ha oltre quarant’anni.

Gaetano Quagliarella

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts