Banner Top
Banner Top

Bufera nell’UDC: i vertici abruzzesi si autosospendono

Dura presa di posizione dei vertici locali dell’Udc contro quello che ritengono essere “l’ennesimo tradimento dell’Abruzzo da parte dell’on. Casini”.
Infatti i comitati provinciali Udc di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, insieme agli amministratori riuniti ieri a Pescara hanno deciso “di autosospendersi, con riserva di assumere ulteriori iniziative politiche, qualora il Segretario nazionale on. Lorenzo Cesa, il Presidente nazionale del Partito on. Rocco Buttiglione non dovessero convocare gli Organismi di Partito al fine di fornire chiarimenti e motivazioni in ordine alle scelte”.
Scelte contestate in quanto “l’individuazione dei candidati UDC alla Camera e al Senato nella circoscrizione abruzzese, così come trapelato dagli organi di stampa in quanto non ancora comunicata ad oggi ufficialmente dagli Organi nazionali del Partito, non è stata assolutamente rispettosa delle indicazioni date dai Comitati e dalle Direzioni provinciali”.

n.l.

 

Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli
Griglia in fondo agli articoli

Related posts