La parte civile chiede come risarcimento il sequestro della somma incassata da Fabio Di Lello per la morte della moglie (sulla cifra il riserbo è totale). Lo scorso marzo l’ex panettiere, che il primo febbraio esplose tre colpi di pistola contro il 21enne che aveva investito e ucciso in un incidente stradale Roberta Smargiassi, è stato condannato, con giudizio abbreviato, a 30 anni di reclusione e a una provvisionale di 40mila euro a favore dei genitori e del fratello della vittima. In attesa che venga fissata la data del processo d’appello, la Corte d’assise di Lanciano si sta occupando del risarcimento
Omicidio per apertura

 

  

Nuovo capitolo dell’omicidio di Italo D’Elisa. La parte civile chiede come risarcimento il sequestro della somma incassata da Fabio Di Lello per la morte della moglie (sulla cifra il riserbo è totale). Lo scorso marzo l’ex panettiere, che il primo febbraio esplose tre colpi di pistola contro il 21enne che aveva investito e ucciso in un incidente stradale Roberta Smargiassi, è stato condannato, con giudizio abbreviato,…